54395
post-template-default,single,single-post,postid-54395,single-format-standard,eltd-core-1.1.3,borderland-child-child-theme-ver-1.0.0,borderland-theme-ver-2.2,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,transparent_content,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Impara a dire no per migliorare la tua autostima


“Come faccio a dire no?”

Ebbene sì, pronunciare questo monosillabo a volte può sembrarci difficile quanto scalare una montagna.
Le motivazioni possono essere le più varie, dal bisogno di accettazione e approvazione che ci porta a voler compiacere gli altri, al senso di colpa e di essere egoiste che proviamo ad affermare noi stesse, dal timore per il giudizio degli altri (“Chissà cosa penseranno di me?”), alla difficoltà a considerare legittime le nostre necessità, i nostri confini e a farli rispettare.




“Come ti vedono, ti trattano.”

Immagina di tenere sempre aperta la porta di casa e di lasciare entrare chiunque.
Di rimanere seduta sul divano, mentre le persone che passano, conosciute o sconosciute che siano, entrano, calpestano i pavimenti della tua dimora, aprono il tuo frigo e banchettano, mettono il tuo profumo, indossano i tuoi abiti.

Come ti senti all’idea?
Probabilmente provi un senso di invadenza, di fastidio, forse anche paura, agitazione, angoscia.

Ora concentrati su tutte le volte in cui dici sì per il timore di essere giudicata o di sentirti esclusa: ecco, in quel momento è come se tu stessi lasciando aperta la porta di casa tua, dando a chiunque il permesso di entrare.


Quando dici indistinamente sì, non stai ponendo alcun limite e stai dando il permesso alla persona che hai davanti di invadere il tuo spazio.
E le persone, se glielo consenti, tendono a occupare tutto lo spazio che lasci loro a disposizione.

E questo non necessariamente perchè siano armate di cattive intenzioni, ma perchè se tu sei la prima a non dare attenzione e priorità e te stessa, perchè dovrebbero farlo gli altri?

Mia nonna diceva sempre “Come ti vedono, ti trattano“: ovvero, gli altri ti trattano prendendo come esempio come tu tratti te stessa e questo è il risultato del modo in cui ti vedi e ti consideri.
Di ciò che pensi di te e che ritieni di meritare.


Quindi, imparare a dire no e ad affermare te stessa è innanzitutto una tua responsabilità, perchè significa assumere l’impegno con te stessa di farti rispettare e di rimanere fedele ai tuoi confini e a chi sei.

Riconoscendo che il timore di non essere apprezzata o di essere considerata egoista è solo il frutto di convinzioni e di pensieri basati sulla paura e non sulla fiducia verso te stessa e la capacità di avere delle relazioni autentiche.


Dire no: i benefici per la tua autostima

Riuscire a pronunciare un no può aiutarci ad affermare le nostre esigenze e la nostra persona e – come ho scritto nell’articolo “I sei pilastri dell’autostima” – questo nutre la fiducia in noi stesse, perchè:

  • ci permette di onorare i nostri bisogni e la nostra posizione (che si tratti di un pensiero diverso da quello degli altri, di una condizione che per noi è importante rispettare, ecc),

  • ci assumiamo la responsabilità di soddisfare le nostre necessità e di realizzare i nostri desideri,

  • rispettiamo noi stesse, i nostri confini e ciò che conta per noi e mostriamo come desideriamo essere considerate e trattate,

  • comunichiamo agli altri – e prima ancora a noi stesse – che noi siamo importanti e che le nostre necessità contanto (se non di più, almeno tanto quanto quelle altrui),

  • prendiamo posizione e creiamo un precedente per le volte successive in cui ci sentiremo più sicure di pronunciare quel no (e anche per gli altri non sarà più una sorpresa!),

  • aumenteremo la fiducia di poterlo rifare in futuro, la convinzione di valere e di potercela fare, anche da sole,

  • ci permettiamo di passare da uno stato emotivo di disagio, frustrazione, umiliazione, sfiducia e passività a una condizione di fiducia, sicurezza, apertura, ottimismo e positività,

  • nelle relazioni con gli altri ci sentiremo più autentiche e trasparenti e il rapporto ne gioverà,

  • dire no ci permette di comportarci come persone sicure e assertive, di sentirci integre e di sperimentare la soddisfazione di vivere allineate con i nostri valori,

  • alleniamo il coraggio di essere noi stesse e di mostrare come siamo davvero, imparando ad apprezzarci di più,
    (a proposito, se vuoi allenarti al coraggio di essere te stessa, scarica la scheda di esercizi che ho preparato per te, cliccando qui!)

  • a differenza di ciò che temiamo, gli altri avranno l’impressione di avere davanti una persona sicura e credibile e questo aumenterà la probabilità che ci apprezzino di più,

  • è più probabile che manterremo la parola data, perchè il sì , quando lo diremo, sarà sincero e convinto,

  • dire no ci allena a una abitudine molto importante per capire chi siamo davvero, quella di chiederci costantemente: “Io chi sono? Cosa voglio davvero? per chi faccio quello che faccio?“.


Impara a dire no: qualche idea su come fare!

Nell’articolo “Puoi anche dire no: come affermare te stessa con un monosillabo” ti do qualche idea su come fare a imparare a dire no, partendo dal riconoscere le convinzioni el e credenze che hai acquisito nel tempo e ti condizionano, impedendoti di dire no (“Meglio acconsentire per quieto vivere, dire no è scortese, se dico no non mi vorranno più, affermare i propri bisogni è da egoisti”ecc).

Oggi ho preparato per te degli esercizi molto pratici con cui riuscirai a far emergere la consapevolezza di ciò che ti impedisce di dire di no e come liberartene!
Quindi, se vuoi liberarti dai condizionamenti e imparare a dire no, clicca qui: riceverai la scheda con gli esercizi direttamente nella tua casella di posta!


E se vuoi affrontare la tua difficoltà a dire no e sviluppare la tua assertività, parliamone insieme!
Scrivimi a patrizia@patriziarcadi.it, riserverò per te una sessione conoscitiva in cui mi spiegherai meglio la situazione e io ti illustrerò come potrò aiutarti con il mio lavoro!
 

A presto!
Patrizia

Ph Isaiah Rustad/Unsplash

Patrizia Arcadi

Sono Patrizia Arcadi, La Coach Imperfetta: ti aiuto ad accettare e accogliere l’imperfezione, riscoprendo il coraggio di essere te stessa. Lavorando con me potrai: sentirti più sicura di te e delle tue decisioni nella vita privata e nel lavoro, metterti al primo posto senza sentirti in colpa, riconoscere il tuo valore, dire la tua con sicurezza, apprezzarti e star bene con te stessa.

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.