fbpx
56649
post-template-default,single,single-post,postid-56649,single-format-standard,eltd-core-1.2.1,borderland-child-child-theme-ver-1.0.0,borderland-theme-ver-2.5,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,transparent_content,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,wpb-js-composer js-comp-ver-6.9.0,vc_responsive

Perché hai paura di scegliere

“Scegli tu per me, io non ce la faccio!”
“Ma perché è così difficile prendere una decisione?”

“Io questa responsabilità non me la assumo, mi dispiace!”


Quante volte hai detto o pensato frasi di questo tipo?
Quante volte prendere una decisione – anche apparentemente innocua – ti ha messo in crisi?
Scegliere è una delle libertà più grandi che possiamo esercitare, per esprimere il nostro potere e il nostro diritto di autodeterminare la nostra vita.
Decidere ci permette anche di aumentare la nostra solidità interiore e la fiducia in noi stesse, poiché è un gesto con cui ci assumiamo la responsabilità della nostra vita.


Eppure a volte ci fa così paura da rimandare continuamente le decisioni, complicarci l’esistenza con la valutazione di innumerevoli opzioni alternative, chiedere il parere di chiunque, cercare di prevedere ogni possibile conseguenza, per poi sentirci ancora più insicure, confuse e rimanere bloccate nel limbo dell’indecisione.




In questo articolo scopriamo insieme cosa ti sta bloccando nella scelta e come fare a superare la paura di decidere.
Se ti trovi in una situazione difficile in cui non hai chiaro chi sei e ciò che vuoi e fatichi a capire cosa sia meglio per te, compila questo form e riserva la tua sessione conoscitiva gratuita per parlarne con me e sapere come posso affiancarti con “Accogli chi sei”, il mio programma di otto sessioni di coaching individuali!


Cosa ti impedisce di scegliere liberamente

Le motivazioni che ci portano a procrastinare, a sentirci indecise e timorose del passo che stiamo per compiere possono essere molteplici, avere diverse origini e concretizzarsi in maniera differente in ognuna di noi.


Tuttavia, possiamo immaginare alcune ragioni per cui ti senti bloccata e non riesci a esercitare la tua libertà di scegliere serenamente:

  1. Ti stai preoccupando del giudizio degli altri .
  2. Non stai affrontando la scelta autonomamente.
  3. Sei confusa su ciò di cui hai bisogno e ciò che desideri davvero.
  4. Temi le conseguenze che la tua scelta avrà su chi ti circonda .
  5. Ti sei convinta che ci sia una sola scelta “perfetta” e “giusta”.
  6. Senti che ti manca il coraggio: ti stai facendo sabotare dalla paura di sbagliare e di non essere all’altezza .
  7. Provi rimpianto per le alternative che non sceglierai.
  8. Sei timorosa di precluderti delle possibilità e di perdere delle occasioni facendo una selezione.
  9. Fatichi ad assumerti il rischio che la scelta comporta.
  10. Ti senti sopraffatta dalle molteplici possibilità a tua disposizione.
  11. Stai misurando il tuo valore come persona con la bontà della decisione (“Se faccio quella scelta vuol dire che io sono…”).
  12. Stai usando solo la tua parte razionale e non lasci spazio all’intuito.



Superare la paura di scegliere

Ecco alcune strategie utili per minimizzare il timore della scelta e sentirsi più sicure nel processo decisionale:


1. Chiarisci i tuoi bisogni e desideri

Il primo aspetto su cui dipanare dubbi e ridurre la confusione per fare scelte consapevoli è ciò di cui abbiamo bisogno e ciò che vogliamo davvero.

Non potremo mai compiere scelte “giuste per noi” se non saremo consapevoli dei nostri bisogni , se non avremo chiaro ciò che per noi conta e vogliamo onorare con le nostre decisioni.


2. Accetta di poter sbagliare

Se c’è qualcosa che dobbiamo accettare è di essere fallibili.
Ci vuole coraggio ad ammettere lo sbaglio nella propria vita; non solo, occorre una grande fiducia in se stesse e nelle proprie capacità per poter accettare di commettere errori e uscirne più consapevoli e forti di prima.

L’errore è una tappa obbligata del nostro percorso di vita e sbagliare una decisione fa parte degli aspetti che è bene imparare ad accettare per ridurre l’impatto travolgente che la paura di fare una scelta errata può avere su di noi.


3. Da una scelta “perfetta” a una scelta “migliore per te”?

A volte ci convinciamo che ci sia un’unica scelta giusta in assoluto, che ci sia una soluzione perfetta ai nostri dilemmi.

Questo ci fa sentire ancora più stressate e sotto pressione, rendendo il peso della decisione più gravoso.
Pensare che ci sia una sola decisione corretta, ci mette in una posizione di grande difficoltà e svantaggio: sarebbe molto più utile invece iniziare a considerare che ci possa essere una decisione migliore in relazione alla persona che desideriamo essere e che più ci avvicina al nostro obiettivo, relativizzando così la selezione.



4. Scegli autonomamente e accetta di non poter far felici tutti
Il timore di essere impopolari e di perdere l’apprezzamento altrui è un altro aspetto su cui concentrarsi e di cui liberarsi.
E’ necessario accettare di non poter piacere a tutti e liberarci dei “devo fare/devo essere” che ci imponiamo di rispettare pur di essere approvate dagli altri.
Solo così sarà possibile prendere in considerazione la parte utile e costruttiva del parere altrui e scegliere in autonomia e libertà, senza condizionamenti esterni.



5. Scegliere significa riuscire a dire “Sì!” e “No!” con assertività

La scelta è per definizione una selezione con cui diciamo “Sì” ad alcune cose e “NO” ad altre.
Decidere, infatti, significa esprimere il nostro parere, la nostra preferenza, affermare ciò che desideriamo e di cui abbiamo bisogno.
Per questo imparare a Dire no e a comunicare con assertività può aiutarti a ridurre il timore di scegliere, poiché ti darai il permesso di esprimere chi sei e cosa desideri davvero.


6. Prepara un eventuale “piano B”
Avere a disposizione un piano alternativo qualora la scelta si rivelasse poco efficace può aiutarti a ridurre lo stressa e la fatica della decisione.
Definire una strategia che possa permetterti di recuperare qualora la prima scelta andasse diversamente dalle previsioni è molto utile anche per abbattere la percezione del rischio e per allenarti a concentrarti solo su ciò che è in tuo potere prevedere, lasciando andare invece ciò che non puoi tenere sotto controllo.
In questo modo, la scelta diverrà più leggera con la consapevolezza di poter attutire il contraccolpo di una decisione che non ha funzionato, senza addossarti la colpa, ma assumendoti la responsabilità delle tue azioni.







C’è qualcuno di questi punti che senti potrà aiutarti maggiormente a prendere le tue decisioni senza paura?
Raccontamelo nei commenti e condividi il post con chi può ritenerlo utile!

E se ti trovi in una situazione difficile in cui non hai chiaro chi sei e ciò che vuoi e fatichi a capire cosa sia meglio per te, compila questo form e riserva la tua sessione conoscitiva gratuita per parlarne con me e sapere come posso affiancarti con “Accogli chi sei”, il mio programma di otto sessioni di coaching individuali!





Ph Pexels/Cottonbro

Patrizia Arcadi

Sono Patrizia Arcadi, La Coach Imperfetta: ti aiuto ad accettare e accogliere l’imperfezione, riscoprendo il coraggio di essere te stessa. Lavorando con me potrai: sentirti più sicura di te e delle tue decisioni nella vita privata e nel lavoro, metterti al primo posto senza sentirti in colpa, riconoscere il tuo valore, dire la tua con sicurezza, apprezzarti e star bene con te stessa.

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.